Divani modulari: un arredo versatile e comodo

Nel post di oggi voglio parlarvi di divani e, in particolare, di divani modulari (o componibili).

Questo modello di divano sta tornando molto in voga forse merito del desiderio sempre più comune di personalizzare la propria casa e di renderla sempre più in linea con le nostre esigenze. Tanto più in questo strano periodo creato dalla pandemia che ci ha portato a “vivere” la nostra casa come mai prima.

I divani modulari infatti hanno il grande pregio di permetterci di mixare a piacere i diversi moduli creando la composizione più adatta alle proprie esigenze o alla forma e ampiezza del nostro soggiorno. Inoltre permettono, cosa non da poco, di cambiare idea su come disporre il proprio divano!

Qua vi propongo alcuni dei miei modelli preferiti.

I primi quattro divani sono anche delle vere e proprie icone del design, ormai conosciutissime. Oltre alla modularità, c’è un’altra cosa che questi divani hanno in comune: sono stati tutti progettati tra la fine degli anni ’60 e i primi anni ’70. Semplice coincidenza? No! questi divani sono comparsi proprio in questi anni, gli anni anticonformisti che hanno seguito il ’68, dove anche l’ambiente domestico subisce una piccola rivoluzione. C’è la voglia di sorprendere, anche nel design,ma soprattutto i giovani si ribellano all’idea borghese di casa, vogliono sedute e divani più ergonomici e comodi dove potersi sedere in modo scomposto.

 

DIVANO CAMLEONDA – B&B Italia – designed by  Mario Bellini (1970)

https://www.bebitalia.com/it/divano-camaleonda

Disegnato da Mario Bellini nel 1970, B&B Italia ha appena lanciato una riedizione di questo mitico divano rimettendolo in catalogo.

Il divano è composto da un modulo seduta 90×90, da braccioli e schienali che possono essere staccati e rimontati a piacere rendendo la modularità del divano praticamente infinita. Infatti, grazie al sistema di tiranti e anelli ideato da Bellini, i moduli si possono sganciare e ricombinare a piacere, permettendo al divano di adattarsi al gusto in evoluzione e alle necessità dinamiche di chi lo usa.

Ci sono tante curiosità legate a questo divano, a partire dal nome…ma ve ne parlerò in una delle puntate della rubrica Storia del Design.

 

 

DIVANO STRIPS – ARFLEX – designed by Cini Boeri (1968)

https://www.arflex.it/intl/en/strips

Del divano Strips di Arflex ve ne ho già parlato in questo post, raccontandovi la sua storia e del perchè questo divano modulare è diventato una icona. Andate a rileggervi l’articolo, è molto interessante!

 

DIVANO MAH-JONG – ROCHE BOBOIS – designed by Hans Hopfer (1971)

https://www.roche-bobois.com/it-IT/prodotto/mah-jong-missoni-home-2019

Il divano Mah Jong è un modello iconico delle collezioni Roche Bobois, tanto che quando si pensa ad un divano componibile, questo viene subito in mente! Partendo da tre elementi semplici, affiancati o sovrapposti, il Mah Jong permette di creare infinite composizioni con la più totale libertà. Ogni cuscino viene realizzato a mano in un atelier dedicato, come negli atelier d’alta moda., e Rivestito in tessuti esclusivi.

 

DIVANO TOGO – LIGNE ROSET – designed by Michel Ducaroy (1973)

https://www.ligne-roset.com/it/modele/living/upholstery/togo/37

Storico modello disegnato nel 1973 da Michel Ducaroy e prodotto da Ligne Roset, il divano Togo è un oggetto dal design unico. Le forme avvolgenti, morbide e sagomate e la caratteristica lavorazione in pieghe della fodera, lo rendono forse il divano più riconoscibile di sempre! L’originalità del prodotto è sicuramente figlia degli anni ’70, di quell’epoca anticonformista in cui tanto è cambiato il modo di arredare e vivere la casa. Disponibile in diverse soluzioni compositive.

 

CATENA SOFA – FERM LIVING

fermliving.com/products/catena-sofa-armrest-left-s400-dry-cotton-slub-offwhite

Uno dei prodotti più recenti di Ferm Living, questo divano modulare mi piace molto. Amo in particolare le sue linee semplici e pulite e la forma avvolgente, quasi fosse un pouf sacco. La serie comprende sei moduli individuali che possono essere combinati in più modi per creare l’espressione desiderata.

 

DIVANO MANGAS- GAN RUGS – designed by PATRICIA URQUIOLA

www.gan-rugs.com/us/products/spaces/mangas-space/

Questo è uno dei miei modelli preferiti, per la forma, il tessuto, i colori e i pattern che si possono abbinare tra loro secondo il proprio gusto. “Aggiungi, sottrai, dividi e moltiplica, fai quello che ti piace con il tuo spazio, è tuo, dopotutto. GAN si assicura che tu abbia sempre molte possibilità a tua disposizione.

 

DIVANO PIXEL – SABA – designed by SERGIO BICEGO

sabaitalia.it/it/prodotto/pixel/

Il divano Pixel è caratterizzato da una serie di elementi che si combinano liberamente tra loro, sfruttando un esclusivo innesto creato da Saba Italia. Si possono scomporre sia i braccioli che gli schienali ed è così possibile creare infinite composizioni. A me piace molto per l’eleganza delle linee, perla particolare cucitura trapuntata e per lo schienale basso che rende le dimensioni del divano abbastanza contenute.

 

Se cercate un’opzione low budget, anche Maisons du Monde e Ikea propongono dei modelli di divani modulari. Questi due, i miei preferiti.

DIVANO MALO – MAISONS DU MONDE

https://www.maisonsdumonde.com/IT/it/p/bracciolo-2-mensole-per-divano-malo-198875.htm?page=1

 

DIVANO VALLENTUNA – IKEA

https://www.ikea.com/it/it/p/vallentuna-divano-angolare-4-posti-componibile-con-contenitore-hillared-murum-grigio-scuro-nero-s09276853/

 

SUM MODULAR SOFA – NORMANN COPENHAGEN – Designed by Simon Legald

https://www.normann-copenhagen.com/en/Products/Furniture/Sofas/Modular-Sofas

Vi propongo adesso un modello un po’ diverso rispetto ai divani visti prima. E’ un divano modulare ma con piedini che lo rendono un modello visivamente più leggero, elegante e contemporaneo. Perfetto in una casa ma anche ad esempio nell’hall di un hotel o in un lounge.
La linea Sum si compone di otto diversi moduli, ad angolo o dritto, con lati aperti o con bracciolo, senza schienale. Si possono abbinare alla poltrona della stessa serie.

Quale modello preferite fra questi che vi ho proposto?

 

Read the post in ENGLISH – Lee la entrada en ESPANOL

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Copyright © 2020 · Mariana Bettinelli · Theme by 17th Avenue