La casa colorata della interior stylist Emma O’Meara

Oggi condivido con voi le immagini di una casa che ho visto pubblicata sull’ultimo numero della rivista  CasaFACILE e di cui mi sono innamorata (a proposito di CasaFACILE, vi ricordo che a questo link potete leggere tutti gli articoli che scrivo per la rivista, con cui collaboro ormai da più di due anni).

Si tratta della casa dell’interior stylist australiana Emma O’Meara, situata sulla costa non lontano da Melbourne, dove vive con il marito e le figlie.

La casa è stata soprannominata dagli amici “The Gingerbread House” per via delle tegole, del tetto spiovente e del colore che ricorda proprio le case di zenzero natalizie.

Quello che mi piace della casa sono i materiali usati, il mix di colori e la luce che creano un’atmosfera fresca e gioiosa, perfetta per una villetta situata vicino all’oceano e che ospita una giovane famiglia.

La scelta del pavimento in resina bianca e di lasciare le pareti bianche contribuisce ad ampliare visivamente lo spazio, ad aumentare la luminosità e a creare un effetto fresco e leggero. L’aggiunta del legno scalda invece l’ambiente (che altrimenti risulterebbe un po’ asettico) e dona texture. In particolare mi piace l’idea di usare il legno multistrato perchè non appesantisce, conferisce un’aria nordica e rilassata e non contrasta troppo con il bianco del pavimento e delle pareti.

La stylist ha però scelto di aggiungere degli accenti ben dosati di tinte pastello, in particolare rosa e menta, per aggiungere colore e allegria alla casa senza però risultare nell’effetto “confetto”. Trovo molto originale l’idea di di usare questi colori non solo per gli accessori ma anche per evidenziare alcuni elementi architettonici come le scale, le porte da fienile o la cappa da cucina.

Nei bagni si fa un vero tuffo nel colore con le piastrelle rosa e verde menta. La geometria delle piastrelle è evidenziata dalle fughe scure che danno ritmo e dinamismo alle pareti che altrimenti risulterebbero piatte (questa è una tendenza di cui avevo parlato qui).

La scelta di lasciare le pareti bianche è anche funzionale a mettere in risalto le numerose opere d’arte e fotografie che i padroni di casa hanno collezionato nel corso degli anni.

Ora lascio parlare le immagini. Fatemi sapere se questa casa è piaciuta anche a voi!

Interior styling: Emma O’Meara

Photography: Nikole Ramsay

 

Read the post in ENGLISH – Lee la entrada en ESPANOL

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Copyright © 2020 · Mariana Bettinelli · Theme by 17th Avenue